Rituale Anahata Chakra del Cuore

Uniamo i nostri Cuori

Pratica Meditativa del 15 Marzo

Carissimi compagni di percorso, mi auguro che tutti voi stiate bene ed anche i vostri cari .
In questo periodo cosi difficile purtroppo ci troviamo a vivere il limite nel contatto fisico e nella vicinanza con gli altri.


Questa esperienza ci fa capire quanto sia importante e tutti noi non vediamo l’ora di riassaporare e nutrirci attraverso il contatto…

 

Dalla prospettiva della tradizione Tantrica, la limitazione del contatto ha le sue ripercussioni sul chakra del cuore, strettamente collegato alla sensorialità della pelle e del tatto.


Per questo motivo è fondamentale in questo momento vivere delle pratiche attraverso la meditazione, lo yoga, o altre pratiche energetiche focalizzate sul cuore, per mantenere alta la vibrazione di Anahata e mantenerlo aperto nell’umanità, nella compassione e nell’amore incondizionato.

E’ molto di aiuto prendersi cura fisicamente della propria pelle, nutrirla, massaggiarla con oli profumanti, mantenendoci in contatto con la nostra sensorialità. Questo perchè il corpo fisico è strettamente collegato e correlato a quello energetico e nella tradizione Tantrica i nostri sensi sono delle importanti porte energetiche.

Vi ricordo sempre che uno strumento prezioso per la pratica, anche della sensorialità, è la TANDAVA !
 

Prendiamoci cura del nostro ANAHATA , scegliamo di mantenerlo Vibrante ed in connessione nel dare e nel ricevere AMORE INCONDIZIONATO anche senza il contatto fisico.
Scegliamo di unire i nostri cuori che sono anche fonte di Forza e di COR-aggio, a sostegno di tutti i nostri fratelli e sorelle.
Che possano essere CUORI PORTATORI DI MEDICINA.
 
tantra , massaggio tantrico di coppia
Rituale
Per vivere il rituale nell'unione, questo avrà inizio alle ore 19:30 di Domenica 15 Marzo
  • Accendiamo una candela per portare luce
  • Seduti in posizione comoda con la colonna bene allineata
  • Focaliziamo la nostra attenzione nel settimo Chakra e respirando lasciamo andare ogni pensiero e tensione del corpo, focalizzandoci sul settimo Chakra ci permettiamo di entrare in connessione con tutto cio’ che è divino e universale.
  • (Tempo: almeno 10 minuti) Recitiamo mentalmente il mantra OM : il mantra riflette la vibrazione cosmica creativa ed ha la capacità di cambiare anche la nostra fisiologia fisica. Dà potere di guarigione ed integrazione spirituale. Realizza un rapporto di armonia tra l’intelligenza universale della natura e l’individuo.
  • (Tempo :almeno 15 minuti) Pratica della tandava : permettiamoci di connetterci con la nostra fonte di vita interiore, innalzare la nostra vibrazione e lasciarla fluire nel corpo, ed entrando in esplorazione con lo spazio intorno a noi , ci permettiamo di espandere la nostra energia al di la del nostro corpo portandola nel mondo. Percepiamo la nostra connessione con il tutto .
  • (Tempo :almeno 10 minuti) VAJRASANA : nella tradizione Tantrica è la “posizione del Diamante”, vi posizionate seduti in ginocchio, con le ginocchia possibilmente unite in contatto (potete anche usare dei cuscini come supporto su cui sedervi per non avere problemi alle ginocchia), è importante che posteriormente i due alluci non entrino in contatto. Mantenere la colonna bene dritta in allineamento, posizionare le mani all’altezza della zona inguinale sopra le cosce con tutte le dita verso il pube, mentre il pollice punta posteriormente. Espandere il torace in modo piacevole senza generare tensioni. Focalizzare l’attenzione e la meditazione in contemporanea su Anahata (chakra del cuore) e su Ajna (sesto chakra, centro della fronte), crea centratura ed Armonia nel cuore e nella mente, e soprattutto l’energia del cuore porta luce nella mente aiutandoci a poter discernere e vedere la realtà. (Se la posizione è troppo intensa per le gambe potete praticare semplicemente seduti sulla sedia)
 

1/2
  • (Tempo: almeno 10 minuti) Meditazione, intenzione, visualizzazione: Torna seduto, nella posizione per te più comoda, ma sempre con la colonna bene allineata (anche su una sedia). Ora che abbiamo portato la luce e l’energia dal cuore in Ajna chakra, da li possiamo creare la nostra visualizzazione: focalizzandosi su Ajna chakra, Visualizzo una luce brillante che emerge dal mio cuore e si irradia sempre di più con ogni respiro, un grande sole i cui raggi si espandono all’infinito e diffondono Amore incondizionato e luce.
  • Concludo con uno spazio di silenzio nella ricettività, pura comprensione, autorivelazione della verità interiore, nello spazio risanatore.

     
Namasté
Francesca

© 2023 by Mana Olisticamente - Tutti i diritti riservati